CONSORZIO PER LA VALORIZZAZIONE DELLA CONTRADA DESUSINO DI BUTERA

ASSEMBLEA SOCI COVADE

DOMENICA 27 AGOSTO 2017 ORE 10:30

PRESSO IL LIDO MARACAIBO

ORDINE DEL GIORNO:

ELEZIONE NUOVO CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE


Il CO.VA.DE.,  Consorzio per la valorizzazione della Contrada Desusino del territorio di Butera, è una libera associazione di abitanti della  zona,  opera  senza  fini  di  lucro  ed  è  stato  costituito  nel  2011  con  lo scopo di valorizzare un territorio di straordinaria bellezza, al quale l'Amministrazione comunale di Butera ha dedicato poca attenzione.

La  zona,  considerato  il  pregio e la bellezza del territorio e la necessità di tutelarlo, è stata dichiarata area S.I.C. (sito di interesse comunitario) ed è stata sottoposta a vincolo paesaggistico da parte della Soprintendenza ai BB.CC.AA. di Caltanissetta. 

Il  paesaggio  si  presenta ondulato e ricoperto da macchia mediterranea; la caratteristica che lo rende unico è rappresentata dalle dune  di  sabbia  che si affacciano  direttamente  sulla  spiaggia e che sono coperte da una vegetazione costituita da essenze della macchia  mediterranea  tra  le  quali  spicca  la  splendida ginestra bianca.  Viste mozzafiato si presentano agli occhi dei visitatori  osservando da sopra le dune gli infuocati tramonti rossi.

La zona, pur presentando un cospicuo numero di costruzioni, è stata risparmiata dall'abusivismo selvaggio che ha devastato molte zone delle coste siciliane, infatti le costruzioni, in gran parte circondate da giardini, sono tutte a distanza notevole dalla costa.

Purtroppo, pur essendosi salvata dall'abusivismo selvaggio, la zona si presenta in stato di abbandono e degrado, priva anche dei servizi essenziali.

Da  tale  situazione  è  scaturita  l’esigenza  di  costituirsi in associazione  e ad intraprendere tutte quelle iniziative finalizzate alla  salvaguardia ed alla valorizzazione dell’intera zona, con  manifestazioni mirate alla sensibilizzazione degli abitanti sulla necessità di  salvaguardare  l’ambiente  (giornate  ecologiche,  manifestazioni   contro  la  realizzazione  del Parco eolico marino, ecc.. ), alla realizzazione  dei  servizi  essenziali (acqua, viabilità e illuminazione)  nella zona che si estende dalla strada  di accesso comunale fino al villaggio turistico Sikania ed al richiamo dell’Amministrazione comunale a fornire i dovuti servizi a dei cittadini che pagano le tasse.